CAFS

PROGETTI DA REALIZZARE

Info CAFS

LE REGOLE DI CAFS SONO RELATIVAMENTE SEMPLICI

Quando si aderisce ad uno progetto ne si diventa parte.

Si diventa parte in percentuale al capitale investito, per fare un esempio se un progetto ha come valore iniziale €1000 investendo una quota di €100 diventi proprietario del progetto del 10%.

Si possono acquistare quote del progetto in momenti differenti aumentando così il nostro valore all’interno dello stesso.

IMPORTANTE:

Se il progetto in partenza ha un valore €100000 e in un certo tempo raddoppiasse il suo valore a €200000 automaticamente il tuo capitale raddoppia, è comunque sempre la stessa percentuale.

Ci sono molti fattori da tenere presente, il capitale iniziale è un capitale “di inizio attività” quindi non è un guadagno, il vero guadagno sarà il netto sul “fatturato” ed è da questo punto che si deve applicare la percentuale investita nel progetto in base al capitale iniziale.

DIFFUSIONE:

È molto importante perciò che tutti i partecipanti si impegnino per far sì che il progetto effettivamente possa crescere e svilupparsi sul mercato, è ovvio che ognuno lo farà con le sue possibilità e i suoi mezzi, (a questo proposito non c’è nessun vincolo), un aiuto che può sembrare banale ma in realtà di grande rilievo e semplicemente mettere a conoscenza i propri contatti dell’investimento o business a cui abbiamo aderito, l’anima del commercio e appunto la diffusione massiva del messaggio che altro non è che pubblicità, più persone sono a conoscenza del nostro prodotto, è maggiore e la possibilità di un riscontro positivo è favorevole a tutto vantaggio del nostro business.

PROGETTISTA:

L’idea o meglio il progetto che deve essere già sviluppato e potenzialmente fattibile, ha un valore.
Sono le idee spesso quelle vincenti che fanno la differenza (CAFS è alla ricerca di idee vincenti), quindi chi propone un progetto (i/il progettisti/a) ha fondamentalmente già messo qualcosa di valore.
Per regolamento il progettista con la sua idea ha già il 51% del valore futuro dell’impresa.
Ora i calcoli sembrano complicarsi, ma non è così, da adesso il tuo ipotetico 10% pari a  €1000 sarà pari a €490, questo perché dovendo fare calcoli su cifre reali e quantificabili con un valore solo sulla carta del 51% del progettista non si può calcolare diversamente.

La quota del 51% del progettista non influisce sul valore del progetto, quindi la cifra da raggiungere sarà sempre il 100% della cifra richiesta che effettivamente è quella utile per la sua realizzazione.

CAFS crede in ogni singolo progetto che pubblica e lo dimostra appunto prendendone parte attiva aderendo ad ogni progetto, come? con il lavoro e la stessa piattaforma.
CAFS riceverà sempre una percentuale da ogni singolo partecipante al progetto pari al 5% su ogni utile l’utile del progettista.
Tornando al calcolo precedente dalla quota di €490 verrà detratto il 5% per i servizi di CAFS e il totale finale ammonterà a €465,5. (tutti i calcoli fatti fino a questo punto sono da ritenersi ipotetici)
CAFS intende crescere, migliorare i servizi, sviluppare nuovi progetti, potenziare il sistema, renderlo sempre più sicuro, affidabile e potente.
CAFS per tutelare la vostra sicurezza controllerà l’andamento nel tempo di ogni singolo progetto in tutte le sue parti.

PER FARLA SEMPLICE COME DOVREBBE ESSERE VISTO UN PROGETTO SU CAFS

Un progetto dovrebbe essere visto come un righello, un oggetto dalla lunghezza iniziale ben definita.
Quando qualcuno si interessa al righello e ne vorrà una o più parti non dovrà fare altro che acquistarle in base al valore già dichiarato in partenza. Diventerà così proprietario effettivo di parte del righello. Non riceverà parte del righello altrimenti dovremmo spezzarlo, ma riceverà una certificazione che attesti la sua percentuale di proprietà del righello.
Ipotizzando che il righello col tempo si allunghi aumentando di valore, anche il tuo pezzetto di proprietà si allungherà e di conseguenza il suo valore.

SPIEGAZIONE PER COMMERCIALISTA

Come dovrebbe essere impostato CAFS

Innanzi tutto la gestione del conto bancario iniziale, quando ancora il progetto è solo un’idea, durante la raccolta dei fondi.

Vorrei rendere le parti del progetto alla pari di un bene acquistato con possibilità di rendita futura sulla rendita dello stesso. In pratica il bene acquistato farà parte del progetto, l’acquirente avrà solo una certificazione di proprietà.

Il progettista sarà il veri proprietari dell’intero progetto, con obbligo nei confronti degli investitore in percentuale all’investimento.

CAFS percepirà il 5% su ogni quota di ogni singolo partecipante compreso il progettista.

Una volta raccolto il 100% del capitale richiesto ai partecipanti, il progettista con la sola idea o progetto avrà una quota del 51% sul guadagno netto, meno il 5% che dovrà a CAFS come i partecipanti.

CAFS o chi per lui manterrà la contabilità di ogni singolo progetto e ne calcolerà le quote in percentuale alle partecipazioni.

CAFS potrà intervenire in modo attivo sulle decisioni future del progettista su progetto, con potere decisionale di maggioranza.

CAFS potrà escludere senza nulla dovere chiunque non agisca in modo corretto in base alle norme del CAFS e la legge in vigore  (prove alla mano), e ne prenderà la quota.

Item added to cart.
0 items - 0,00